HAI RICERCATO IL TAG ‘competenze’

dadsCome…
Come ascoltare i vostri ragazzi in modo che si sentano capiti.
Come parlare ai vostri ragazzi in modo da farvi capire.
Come concordare norme di comportamento con i vostri ragazzi.
Come evitare i comportamenti che bloccano la comunicazione tra voi e i vostri figli.
Come modificare insieme ai vostri figli l’ambiente domestico in modo da ridurre i problemi della vita in comune.
Come favorire la discussione e l’interazione con i vostri figli acquisendo attitudine all’ascolto.
Come contribuire a risolvere i conflitti in modo che tutte le parti in causa si sentano rispettate.
Come trattare problemi di autorità e di disciplina in modo da salvaguardare sia le vostre esigenze che l’autostima dei vostri figli.
Come evitare le conseguenze negative del permissivismo senza cadere in comportamenti autoritari.
Come aiutare i vostri figli più insicuri e dipendenti ad essere persone fiduciose ed autonome, sviluppando la loro autostima.
Come aiutare i vostri figli nelle scelte e nelle decisioni che riguardano la loro vita.

Perché scegliere il corso Genitori Efficaci?nvc1

Il corso Genitori Efficaci:
* pone l’accento sui rischi dell’uso del potere e le spiacevoli conseguenze di “fare la lezione” ai figli, e propone ai genitori un metodo collaborativo per la risoluzione dei conflitti come vera alternativa ai comportamenti autoritari e permissivi;
* insegna diverse alternative all’uso di metodi autoritari; nuove e migliori modalità per ottenere cambiamenti in quei comportamenti dei figli che risultano inaccettabili per i genitori;
* favorisce un atteggiamento “positivo” nella relazione con i figli.

Lo stile dei genitori che hanno seguito il corso è chiaramente democratico e, al contempo, anti-autoritario e anti-permissivo. Il corso Genitori Efficaci secondo il modello sperimentato da Thomas Gordon è stato scelto e apprezzato da associazioni di genitori, organizzazioni di comunità, scuole. Molti dei corsi sono stati oggetto di ricerca scientifica in ambito internazionale per valutare la consistenza e l’efficacia dei cambiamenti prodotti su genitori e figli. I figli educati in famiglie che applicano il metodo democratico del corso Genitori Efficaci hanno dimostrato di avere una maggiore stabilità emotiva, una maggiore maturità cognitiva e maggior creatività. Negli Stati Uniti il corso Genitori Efficaci è riconosciuto dal National Committee for the Prevention of Child Abuse e dall’U.S. Office of Substance Abuse Prevention.

A chi è rivolto?
Ai genitori. Le capacità acquisite con il corso Genitori Efficaci sono utili per tutti i genitori: genitori di ragazzi di tutte le età, genitori adottivi, genitori singoli, genitori con esperienze diverse, nonni desiderosi di migliorare la propria capacità comunicativa con i nipoti piccoli e grandi. Questo corso funziona bene anche come programma preventivo con genitori di bambini molto piccoli.
Agli educatori e al personale che si occupa di bambini. Il corso migliora le competenze dei professionisti e delle persone che lavorano con bambini: educatrici, personale di asili nido e scuole materne, baby sitter, associazioni di volontariato.

Metodologia
Il corso Genitori Efficaci :
– propone una forma di apprendimento attivo che impegna i partecipanti nella esperienza immediata e diretta dei contenuti e delle capacità da acquisire;
– offre contenuti nuovi e stimolanti, facilita la condivisione di esperienze, la esplicitazione e il confronto di idee, emozioni, dubbi e problemi;
– prevede il coinvolgimento attivo dei partecipanti e un ruolo facilitante del formatore.
Tra i metodi proposti ci sono il role-play, i ricordi guidati, riflessioni scritte, laboratori in piccoli gruppi, elaborazione delle esperienze mediante esercitazioni individuali, in coppie e in gruppo, integrazioni cognitive con il formatore, applicazione del metodo alla propria realtà.

Materiali
Il testo di studio impiegato durante il corso è il quaderno di lavoro “Genitori Efficaci” (IACP). I partecipanti utilizzeranno, inoltre, manuali, opuscoli e schede di lavoro che verranno forniti durante lo svolgimento del corso.

Modalità di svolgimento e organizzazione del corso
Il corso ha una durata minima di 24 ore. La nostra proposta è di 4 incontri di sabato pomeriggio: chiamateci per avere le date esatte. I vostri bambini sono i benvenuti e offriamo giochi e intrattenimento per loro.
Il numero massimo consigliato di partecipanti è di 25 persone. Alla fine del corso ogni partecipante riceverà un certificato di partecipazione al corso.

Riferimenti
Il corso Genitori Efficaci è la versione italiana di Parent Effectiveness Training e fa parte delle attività formative dell’Effectiveness Training International ideate da Thomas Gordon e diffuse in tutto il mondo dai suoi numerosi collaboratori. A cura dell’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona (IACP) è pubblicato in Italia il libro di Thomas Gordon “Genitori Efficaci”, edizioni La Meridiana.
Il corso è tenuto esclusivamente da persone formate ed autorizzate dall’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona (IACP) che ha l’esclusiva del metodo per l’Italia. Si possono consultare gli elenchi dei formatori Gordon autorizzati sul sito www.iacp.it. Tutti i formatori (oltre al metodo Gordon) hanno una formazione di almeno due anni nell’Approccio Centrato sulla Persona.

Formatore:  Angela Giusti, formatrice Gordon accreditata.

Per informazioni scrivere a: info@latteecoccole.it

 

.

Da quando nasce a quando inizia a camminare su due ‘zampe’, il bambino deve raggiungere e superare moltissime tappe di sviluppo psicomotorio. Quelle più conosciute sono il gattonare e il camminare, ma ce ne sono tante altre, molte facilmente osservabili, e altre un po’ meno.
Queste tappe sono come delle pietre miliari e costituiscono le fondamenta per tutto ciò che il bambino farà da adulto, non solo a livello fisico ma anche emozionale e relazionale. Il livello di comfort e padronanza di movimento che un bambino ha, si ripercuote su tutti gli aspetti del suo quotidiano.

Il movimento è alla base di tutte le tappe evolutive, e viene inteso come un vero e proprio senso. Quel neonato che ci appare inizialmente tanto immobile in realtà non lo è.
Già dentro la pancia il bambino ha tre esperienze sensoriali di movimento:
– quando è ancora un embrione, col movimento delle cellule che si riproducono ( un processo che accade senza l’intervento del corpo materno e di cui riparlerò prossimamente);
– quando è un feto, e si muove nell’oceano fluido dentro l’utero, succhia il proprio pollice, fa le capriole, prendi a pugni e calci il gemellino o le pareti uterine;
– e attraverso i movimenti della mamma che, con il suo movimento, provoca una risposta di movimento anche del bebè.
Dunque, il movimento è il primo senso che un bambino sviluppa e fa da base al progresso di tutti gli altri sensi e, di conseguenza, all’organizzazione della percezione e dell’apprendimento.

Quando il bambino nasce, entra in gioco la gravità.
Improvvisamente tutto il repertorio di movimento che ha sviluppato fino a quel momento “svanisce”. I percorsi neurologici però, insieme ai riflessi e gli organi di senso, si sono già sviluppati fino a un certo livello. Tutto questo non va perso ma deve essere rivisitato. Perciò, per poter svilupparsi in modo pieno e completo il bambino innanzitutto ha bisogno di stabilire una relazione con la gravità in tutte le posizioni: sulla pancia, sulla schiena e sui fianchi.

Oggi purtroppo succede spesso che l’ambiente dove sta il bambino quotidianamente non gli offra le occasioni o gli spazi idonei per poter sviluppare tutte le sue competenze innate. Certo, alla fine tutti camminano, ma potremmo fare qualcosa per aiutarlo e per farli esprimere appieno tutte le sue potenzialità in modo corretto e completo. Infatti, un bambino che ha gattonato ad esempio, arriva alla fase della deambulazione con più sicurezza, meno cadute (anche se una certa dose di bernoccoli è fisiologica!), e più competenza nel muoversi e superare gli ostacoli (oggetti sul suo cammino, pendenze, scale, ecc.).

Se a un bambino viene data la possibilità di sperimentare il proprio corpo in rapporto con la gravità, potrà scoprire da solo come impadronirsi del proprio corpo e dell’ambiente.
Il modo migliore di farlo e metterlo a terra quando è sveglio, con mani e piedi nudi, in modo tale che possa scoprire gli arti come parte di sé stesso e utilizzarli come appoggi.
Non è necessario piazzarlo dentro ovetti, girelli, o circondato dai cuscini, ma piuttosto creare un ambiente protetto dove gli oggetti di suo interesse siano facilmente raggiungibili. Pian piano il bambino acquisterà le capacità per spingersi via da terra e, spinto da una curiosità innata, andrà verso le persone o gli oggetti. Sviluppando il controllo della testa, il bambino è in grado di trovare l’equilibrio, bilanciare il tono corporeo e la forza organica e muscolare necessaria che gli darà supporto per assumere posizioni diverse, come quella seduta o a gattoni, e transitare da una posizione all’altra.
Muoversi da solo è un esercizio fondamentale di autonomia e indipendenza.

Angelica Costa
Psicologa, psicomotricista ed educatrice del movimento in età evolutiva (IDME – BMC) E’ curatrice di Baby Moves che ha come scopo la prevenzione e promozione della salute e del benessere dei bambini e delle loro famiglie. Baby Moves organizza gruppi e consulenze presso l’ambulatorio Latte & Coccole: il martedì nei corsi “Dalla nascita ai primi passi” per i piccoli fino a 6 mesi circa, e per quelli fino a 12, ulteriori info qui: http://www.latteecoccole.net/2011/05/corso-primi-passi-baby-moves-roma/

.
.

Il nuovissimo libro sullo svezzamento



Iscriviti alla Newsletter

SEI UN OPERATORE? VUOI RESTARE AGGIORNATO SUI NOSTRI CORSI?

Un regalo per te!

Calendario attività ed eventi


« July 2019 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

siamo presenti anche:

Condividi questa pagina:

|