HAI RICERCATO IL TAG ‘consulente’

Cosa e’ utile sapere prima

E’ vero che devo prepararmi alla gravidanza?

Se la gravidanza è pianificata, l’ideale sarebbe affrontarla già nelle migliori condizioni psicofisiche possibili.

Se quindi stai pensando di avere un bambino, vai a parlarne con la tua ostetrica o il tuo medico di fiducia e fatti prescrivere prima dell’inizio della gravidanza degli accertamenti clinici al fine di escludere patologie in atto, esami del sangue e delle urine, pap test, controllo della pressione arteriosa.

Abituarti ad una alimentazione sana ed equilibrata, ti mette nelle migliori condizioni per i prossimi 9 mesi, e assicura all’embrione e poi feto i migliori “mattoncini” con cui si costruirà il suo organismo.

Il tuo bambino ha bisogno solo del tuo latte per i primi 6 mesi. Prima dei 6 mesi compiuti, i bambini mediamente non sono pronti a mangiare altri cibi, per l’immaturità del sistema digerente e delle capacità motorie e neurologiche. Arrivato il momento giusto, si parla di svezzamento per indicare l’introduzione dei cibi solidi.

Questo grande cambiamento nella vita del bambino come della mamma, può essere un momento piacevole e di crescita, ma purtroppo spesso invece viene vissuto con ansia e complicazioni.
In realtà se aspettiamo il momento adatto, l’introduzione dei cibi solidi può essere gestita in modo relativamente semplice, senza tanti patemi, e senza dover preparare necessariamente cibi speciali ad hoc per il bambino.

Molte mamme durante la gravidanza si chiedono se riusciranno ad allattare.

Forse in famiglia non ci sono altre donne a cui chiedere, o forse le esperienze avute sono state negative, oppure hai tante domande e dubbi e poche risposte.

Bisogna “preparare il seno” prima del parto?

Come evitare le ragadi?

La dimensione o l’aspetto del seno o del capezzolo ti preoccupano?

Meglio allattare a orario o a richiesta?

Come fare per avere sempre latte a sufficienza?

Hai avuto problemi col tuo primo figlio e vorresti evitarli questa volta?

Hai sentito dire sull’allattamento di tutto e il contrario di tutto  e vorresti fare un pò di ordine?

Come prendere il meglio dalla routine ospedaliera?

Questo corso intensivo preparto tenuto da Martina Carabetta, fondatrice di Latte & Coccole, IBCLC (Consulente professionale in allattamento), si rivolge proprio alle future mamme e papà.

Il corso, teorico e pratico, è stato pensato per darti le informazioni e gli strumenti corretti per partire col piede giusto con l’allattamento.

Evitare gli errori più comuni che provocano ragadi, dolori ai capezzoli, ingorghi, scarsità di latte; imparare a mettere bene il bambino al seno; gestione normale dell’allattamento e aspettative realistiche. Confronto con altri futuri genitori. Video esplicativi, foto e simulazioni ti aiuteranno ancora meglio a rispondere alle tue domande e toglierti le preoccupazioni.

Orari e giorni:

sab 14 genn dalle 15.30 alle 18.00

merc 18 genn dalle 15.30 alle 18.00

Posti: 15
Costo: 70,00 €  – i papà sono i benvenuti (come le zie, le nonne, ecc) senza costi aggiuntivi!

Venite con abbigliamento comodo tipo tuta o pantaloni morbidi e calzettoni

In caso siate impossibilitati a venire presso il nostro ambulatorio IBCLC e in particolare nell’immediato pre o post-parto, è possibile richiedere una visita domiciliare. Le visite domiciliari vengono effettuate entro il GRA e zone immediatamente limitrofe.

La visita è effettuata al più presto possibile, compatibilmente con le attività della sede e dell’ambulatorio entro le 72 ore dalla chiamata. Dopo la visita si garantisce la reperibilità telefonica e/o via internet per il controllo della situazione nei giorni successivi, compreso nel prezzo già pagato.

Costo: 150 € all’interno o vicinanze del GRA *
• Durata: la durata dipende dalla situazione, generalmente intorno alle 2 ore

Quali sono le situazione per cui posso consultare un IBCLC

 

*I servizi di Latte & Coccole sono riservati ai soci. Se non hai la tessera puoi associarti e versare la quota annuale di 10€

bk5gueaaxqsfftedbkohQuesti sono esempi delle situazioni più comuni che ci troviamo ad affrontare:

• Analisi della situazione, anche in bambini che crescono poco o stanno calando di peso
• Risoluzione dei problemi in un allattamento critico
• Risoluzione di ragadi, dolori al seno, ingorghi e mastiti, rifiuto del bambino a poppare, quando la mamma ha poco latte, ecc.
• Fisiologia dell’allattamento e applicazione alla situazione concreta
• Valutazione della gestione dell’allattamento
• Valutazione delle poppate e riconoscimento di eventuali correzioni da apportare (posizionamento ed attacco, strategie o ritmi, ecc)
• Risoluzione di problematiche di allattamento
• Rassicurazione su dubbi e incertezze delle neomamme e neopapà
• Dare riconoscimento e fiducia alle neomamma e neopapà sulle loro competenze come genitori
• Rientro a lavoro
• Svezzamento (introduzione cibi solidi) e distacco dal seno
• Condizioni particolari, come in caso di gemelli, prematuri, cesareo, malattie della mamma o del bambino.
• Reperimento di informazioni aggiornate su compatibilità dell’allattamento con patologie e terapie
• Rapporto tra allattamento e sonno

L’analisi del contesto e interventi di correzione o modifica nelle strategie o nei ritmi, permettono di ribaltare le sorti di un allattamento problematico e di risolvere situazioni frequenti come dolori al seno, ingorghi e mastiti, rifiuto o difficoltà del bambino a poppare, crescita insufficiente, quando la mamma ha poco latte, ecc. La consulente IBCLC può anche aiutare la donna quando allatta in condizioni particolari, come in caso di gemelli, prematuri, cesareo, malattie della mamma o del bambino.
Infatti sono veramente poche le controindicazioni assolute all’allattamento, che nella grande maggioranza dei casi può essere mantenuto o recuperato anche quando ci sono ostacoli.

Alcune domande alle quali rispondiamo quotidianamente:

– Come posso prevenire o curare i dolori ai capezzoli o le ragadi?
– Cosa posso fare per l’ingorgo?
– Come posso aiutare il mio bambino che non riesce ad attaccarsi al seno?
– Perché il mio bambino si addormenta durante la poppata e si sveglia e piange appena cerco di metterlo giù?
– Come faccio a sapere che il bambino sta mangiando abbastanza?
– Come capisco se ha fame o vuole altro?
– Ho abbastanza latte?
– Come posso aumentare la mia produzione di latte?
– Perché il mio bambino è cresciuto poco? Come posso farlo crescere di più?
– Perché il bambino risveglia così spesso?
– Come posso riposare abbastanza mentre allatto a richiesta?
– Come faccio a sapere se il mio bambino poppa correttamente?
– Dovrei usare un ciuccio?
– Come posso organizzarmi quando rientrerò a lavoro? Devo svezzarlo prima?
– Come faccio ad allontanarmi se rifiuta il biberon?
– Come può aiutarmi il papà?
– Come faccio ad organizzarmi con gli altri bambini?
– Potrei aver bisogno di un tiralatte? Come si usa?
– Come posso mantenere la produzione o far avere latte al mio bambino ricoverato?

Vi sono molte altre domande che le mamme ci pongono. Questa lista non è esaustiva! Se hai una domanda e pensi di essere l’unica ad avere una situazione così difficile o strana, parlare con noi può aiutarti a capire cosa sta succedendo e trovare una soluzione, nonché sentirti meno sola: sicuramente ci sono altre mamme che l’hanno già incontrato tali difficoltà!

Se hai bisogno di toglierti dubbi o ansie, hai un problema di allattamento, o vuoi muoverti in anticipo dalla gravidanza e partire col piede giusto, puoi prenotare la tua visita in ambulatorio, a domicilio, o a distanza se non sei a Roma, contattaci (ecco i nostri recapiti) o scrivici da questa pagina: http://www.consulenteallattamento.it/consulenza-allattamento/ .

Sono veramente rare le controindicazioni assolute all’allattamento, che nella grande maggioranza dei casi può essere mantenuto o recuperato anche quando ci sono ostacoli.

La IBCLC è una figura professionale sanitaria nata negli USA, dove affianca anche il personale ospedaliero. La IBCLC si occupa specificatamente di allattamento e possiede le competenze tecniche e di relazione per prevenire, riconoscere e superare gli ostacoli ad un allattamento sereno.

La qualifica si acquisisce superando l’esame gestito dall’ ente internazionale IBLCE (International Board Consultant Lactation Examiners) e mantenendo l’aggiornamento costante grazie a periodiche riqualificazioni per titoli ed esami (ogni 10 anni l’esame deve essere ripetuto). Per accedere all’esame è necessario presentare un curriculum che certifichi che il candidato possiede anni di pratica nel campo dell’allattamento materno, nonché una formazione aggiornata e specifica. L’esame per accedere al diploma è riconosciuto a livello internazionale e si tiene annualmente lo stesso giorno in tutto in mondo.
Questo meccanismo automatico di formazione continua e di certificazione delle competenze garantisce la serietà della professione e tutela le madri e i bambini .
In Italia questa figura professionale esiste dal 1991. Attualmente vi sono circa 150 IBCLC in tutto il territorio nazionale.

Grazie alla specifica formazione, la IBCLC sostiene, guida e informa le mamme e i papà, rispetto alla gestione dell’allattamento, in modo individualizzato e rispettoso delle priorità e del vissuto della madre, del bambino, e di tutta la famiglia, in ogni momento dalla gravidanza allo svezzamento.
La IBCLC possiede le capacità, le conoscenze e gli atteggiamenti per identificare i bisogni della coppia madre-bambino allattato al seno al fine di prevenire, riconoscere e risolvere le eventuali difficoltà legate all’allattamento e per intervenire in modo specifico se subentrano difficoltà.
La Consulente per l’allattamento materno può intervenire in ogni fase del processo di allattamento, che inizia con la gravidanza e termina con la fine dell’allattamento materno, quindi già nei corsi preparto e in reparto maternità. Molto importante è il momento delicato dell’immediato postparto e del rientro a casa, ma anche qualsiasi altro momento successivo durante l’allattamento e fino allo svezzamento del bambino dal seno .
La durata degli interventi dipende molto dal tipo ed origine del problema, dal tipo di soluzione identificata, dalla capacità della mamma di mettere in atto i suggerimenti ricevuti e dalla risposta che dà il bambino.
La consulenza sull’allattamento è svolta non solo nei confronti delle madri, ma anche dei papà e, talvolta anche dei nonni perché si ritiene che tutta la famiglia debba comprendere l’importanza dell’allattamento e condivida gli sforzi che vengono effettuati in questo senso, sostenendo la neomamma in questo impegno.
Grazie alla specifica formazione, la IBCLC sostiene, guida e informa le mamme e i papà, rispetto alla gestione dell’allattamento, in modo individualizzato e rispettoso delle priorità e del vissuto della madre, del bambino, e di tutta la famiglia, in ogni momento dalla gravidanza allo svezzamento dal seno.

Se hai bisogno di toglierti dubbi o ansie, hai un problema di allattamento, o vuoi muoverti in anticipo dalla gravidanza e partire col piede giusto, puoi prenotare la tua visita in ambulatorio, a domicilio, o a distanza se non sei a Roma, contattaci (ecco i nostri recapiti) o scrivici da questa pagina: http://www.consulenteallattamento.it/consulenza-allattamento/ 

Quali sono le situazioni per cui posso consultare un’IBCLC?

Se la tua data presunta del parto è compresa nei prossimi due-quattro mesi, iscriviti al corso di accompagnamento alla nascita!

Il corso di accompagnamento alla nascita è rivolto alle future mamme e papà. Si tratta di un corso teorico e pratico, per vivere la gravidanza con serenità, naturalezza e arrivare al parto senza timori. Grande spazio di discussione e informazioni sul post-parto, allattamento e cura del bebè.

Le attività in gravidanza sono il modo migliore per prepararsi all’arrivo del bebè e per poter vivere i mesi dell’attesa con serenità e consapevolezza, senza ansie e preoccupazioni

Il corso vi aiuta inoltre a:
Seguire e comprendere l’evoluzione della gravidanza e la crescita del bambino – Imparare ad ascoltare il proprio corpo – Ascoltare e gestire le emozioni – Condividere col partner – Gestire il dolore e la paura – Condividere l’esperienza con altre mamme e fare amicizia – Indispensabile anche per chi dovrà fare il taglio cesareo – Acquisire fiducia in sé stesse – Evitare la depressione postpartum.

La parte di lavoro sul corpo prevede esercizi semplici che possono essere ripetuti a casa da tutti: tecniche di rilassamento, visualizzazione, respirazione ed esercizi per alleviare i fastidi tipici dovuti al pancione che cresce, per mettersi in connessione col bambino, prepararsi al parto, gestire il travaglio e il dolore, lavorare con le contrazioni per aiutare il bambino a nascere, vivere attivamente in prima persona il parto.
I papà sono i benvenuti e parte attiva in ogni incontro.
Il corso è tenuto dall’ostetrica e dalla IBCLC (Consulente Professionale in Allattamento Materno)

Soluzioni personalizzate e incontri di recupero per coppie con necessità specifiche.

Quando: il giovedì sera dalle 19.00 alle 21.00 (orario modificabile di più o meno mezz’ora su richiesta delle coppie partecipanti) o in altro giorno se concordato con tutti i partecipanti. Il corso viene attivato con un minimo di 3 iscrizioni. E’ possibile concordare giorni e orari diversi se avete necessità particolari. A settembre il corso inizia generalmente a metà mese ma possiamo anticiparlo su richiesta delle mamme. Il corso successivo si tiene dopo circa due mesi. A luglio solo su richiesta, sospeso ad agosto. Chiamateci o scriveteci per avere la data esatta e prenotare il vostro posto.

Durata: 8 incontri di due ore a cadenza settimanale più 1 incontro dopo la nascita dei bambini.

Costi: € 200,00 pagabili in due tranches

Cosa comprende la quota di partecipazione:  – 8 incontri di 2 ore ciascuno  –  1 incontro dopo il parto con i bebè  –  un mese di Bebè Cafè gratis! – la nostra reperibilità se hai dubbi, domande, stai entrando in travaglio, hai bisogno di rassicurazione o sostegno

Come iscriverti o richiedere informazioni sulle prossime date: inserisci i tuoi dati nel form qui sotto e ti contatteremo via email per darti tutte le info sul corso, le prossime date, le modalità di pagamento e quanto altro possa esserti di aiuto.

Descrizione: minicorso preparto per future mamme e papà, teorico e pratico, per chi non ha tempo o non ha ancora deciso se iscriversi al corso settimanale. Informazioni pratiche su gravidanza, travaglio e parto, ed esercizi per vivere meglio la gravidanza e prepararsi al parto. Venite con abbigliamento comodo, per es. tuta e calzettoni.
sabato 25 settembre 10.00-16.30
Posti: 15
Costo: 70,00 € – pranzo incluso !
Agevolazioni: 30% di sconto per gli iscritti al corso settimanale
Buono sconto di €25,00 per chi partecipa anche al minicorso “Allattamento -Partire col piede giusto”

•    Allattare passo dopo passo Partire col piede giusto: la prima poppata. Come posizionare e aiutare il tuo bambino ad attaccarsi al seno. Evitare i problemi più comuni (ingorghi, ragadi, poco latte, rifiuto del seno, ecc)
•    Difficoltà alla nascita: e se succede qualcosa? Confrontarsi con la paura. L’energia positiva che ti resta della gravidanza. Riconoscere il travaglio.

Il nuovissimo libro sullo svezzamento



Iscriviti alla Newsletter

SEI UN OPERATORE? VUOI RESTARE AGGIORNATO SUI NOSTRI CORSI?

Un regalo per te!

Calendario attività ed eventi


« Novembre 2020 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

siamo presenti anche:

Condividi questa pagina:

|