SEI NELL'AREA TEMATICA ‘0- 4 ANNI’

Leggere fin da piccolissimi? Sì!
La lettura insieme non è solo un immenso piacere per genitori e bimbi, ma anche un modo bello e utile per il loro sviluppo cognitivo!
Per questo iniziamo a proporvi dei bellissimi laboratori  animati di LETTURA E MUSICA

(trovi tutte le info sul laboratorio di sabato 15 dicembre alle 16.30 qui)!

* * * *

Le potenzialità della lettura sullo sviluppo cognitivo dei più piccoli sono state già ampiamente dimostrate da psicologi, ricercatori ed educatori.

Trasmettere ai bambini la curiosità per i libri e abituarli a leggere fin da piccoli e piccolissimi ha risvolti importanti per lo sviluppo della personalità dell’adulto che verrà, sul piano relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale.

Questi otto motivi vi spiegano il perché.

Mayim BialikPerché mio figlio vuole sempre stare in braccio?
Mi dicono tutti che lo sto abituando male, gli sto provocando danni?
Ma come faccio se piange??
Ha già “imparato” i vizi?
Non è troppo attaccato a me?
Quando diventano un po’ indipendenti?
Se lo allatto ogni volta che richiede, gli sto dando cattive abitudini?
Si staccherà mai da me?

Queste sono alcune domande che si pongono i neogenitori dopo la nascita di un figlio. O se non se le pongono loro, è il resto del mondo intorno che li sollecita a farsele! ma cosa possiamo davvero aspettarci da un lattante o un bambino comunque molto piccolo? Come mai tutti protestano quando non stanno in braccio? Sei tu che stai sbagliando qualcosa?? Ti resterà appiccicato davvero alla gonna fino alla maggiore età come ti avvisano amici e parenti?

In questo incontro parleremo delle caratteristiche fisiologiche dell’essere umano e di cosa dice la teoria dell’attaccamento. Scopriremo cosa dicono le ricerche che hanno studiato l’infanzia, chi sono i bambini (e non solo loro) “indipendenti ed autonomi” e quelli che non lo sono diventati.

Quando: martedì 20 novembre 2018 dalle 10.30 alle 12:15

 

sonno2Perché mio figlio ha risvegli notturni?
Un neonato può “imparare” a dormire tutta la notte?
Esiste un metodo valido per tutti?
Come addormentare i bimbi piccoli?
E come comportarsi quando si svegliano di notte?
Meglio farli dormire nella propria stanza o vicino ai genitori?

Queste sono alcune domande che si pongono i genitori insonni dopo la nascita di un figlio. Del sonno neonatale si parla poco durante la gravidanza e tanto dopo la nascita nel tentativo, da parte dei neogenitori, di trovare un modo efficace per far dormire di più i figli e tutta la famiglia!

Durante l’incontro parleremo delle caratteristiche fisiologiche del sonno neonatale e infantile, potremo rispondere insieme queste e tutte le tue altre domande sul sonno e sull’addormentamento dei bambini piccoli.

Quando: martedì 12 marzo dalle 10.30 alle 12:00.

Per chi: genitori e futuri genitori.   I bambini sono i benvenuti!

breastfeedingContributo richiesto: l’incontro costa 10 euro (se venite in coppia il papà è gratis).

Prossimi temi:   –     IL CONCETTO DEL CONTINUUM (esplorazione e pericoli)     –     VIZI E CONTATTO    –    QUANTO E’ DIFFICILE ESSERE MAMMA – SVEZZAMENTO: QUANDO INIZIARE? – E molti altri ancora! Resta aggiornata con la nostra newsletter!

con Martina Carabetta, IBCLC, mamma di 2 ragazzi, fondatrice di Latte & Coccole.

Prenotati mandando una mail a info@latteecoccole.it o con un SMS al 3338411755.

 

L’incontro è a numero chiuso e su prenotazione – riservato ai soci di Latte & Coccole ass. culturale.

Se non sei ancora socio puoi fare la tessera annuale (10 euro) arrivando 10 minuti prima.

 

Risultati immagini per sensorial laboratory indoor leaves nature wood kids

Mercoledì 21 novembre porta il tuo bambino al secondo laboratorio

“Tatto e contatto: tocchiamo tutto!”

laboratorio sensoriale per bimbi da 1 a 4 anni
Venite a esplorare e sviluppare i sensi con noi, giocando tutti insieme dalle 17,00!

.

Cosa è e a che cosa serve un laboratorio sensoriale?

 I sensi inizialmente in ogni bambino esistono come potenzialità alla nascita poi si sviluppano in risposta all’esperienza. Essi sono i canali attraverso i quali riceviamo informazioni sia dal nostro ambiente interno (senso di Sé) che da quello che ci circonda (ambiente esterno).
I bambini costruiscono le loro competenze attraverso la percezione, un processo fisico/emotivo mediante il quale un’informazione sensoriale viene interpretata, accolta oppure respinta. L’efficienza di accogliere o rifiutare tali informazioni è la scelta, la risposta adeguata al bisogno del momento.

BLSDCorso per affrontare le emergenze, manovre di disostruzione pediatriche e prevenzione degli incidenti e della SIDS (Sindrome della morte in culla)

Il Corso certificativo di Manovre di disostruzione Pediatriche e BLSD Heartsaver American Association (P-BLSD)  ti preparerà a riconoscere tempestivamente ed affrontare efficacemente e correttamente le emergenze nel lattante e nel bambino (P-BLSD) e nell’adulto (BLSD) in attesa dell’arrivo dei soccorsi avanzati.

18 Novembre 2018  dalle ore 9.00 alle 14.15

Durante il Corso Certificativo American Heart Association “Heartsaver” verranno affrontati i seguenti argomenti:

  • soffocamento e manovre di disostruzione
  • arresto cardiaco rianimazione cardio polmonare
  • chiamata di emergenza
  • uso del defibrillatore
  • esercitazioni pratiche su manichini dotati di dispositivi di feedback.

Verranno inoltre trattati i seguenti argomenti aggiuntivi: prevenzione degli incidenti da soffocamento in casa e fuori casa taglio dei cibi in sicurezza prevenzione della SIDS (Sindrome della morte in culla) aspetti legali del primo soccorso.

ls_iStock_000002991332Large_freePer quanto ci si possa preparare in gravidanza, l’arrivo di un bambino sconvolge sempre le vite dei genitori e li mette di fronte a tante piccole e grandi sfide e dubbi.
– Starò facendo bene?
– Perché fa così?
– Cosa devo fare quando ha il ruttino/singhiozzo/coliche/pianto/…
– Come capisco se sta crescendo bene?
– Non fa la cacca! Che faccio
– Come affronto quello che sta succedendo questa settimana? E cosa mi aspetta la prossima?
 
… queste sono domande tra le più frequenti che tutti i giorni ci pongono i neogenitori. In particolare le prime settimane di vita sono piene di novità, è tutto un po’ sconosciuto, e non si sa bene cosa fare. Ogni cosa nuova può gettare nell’ansia, o comunque essere vissuta con qualche preoccupazione, e rivolgersi a chi è più esperto può risolvere in pochi minuti domande e dubbi che altrimenti spesso si portano avanti per settimane!
Quante volte ci capita di dare una risposta a una neomamma o neopapà, e vedere un sospiro di sollievo, un sorriso dove prima c’era un’espressione tirata, e sentirci dire “ora finalmente ho capito!” oppure “finalmente questa cosa non mi mette più ansia!”.
 
In questo gruppo vorremmo proprio semplificarvi la vita, rispondere ai dubbi, aiutarvi nella miriade di domande tipiche di questa fase di grandi novità.
Affronteremo via via le nuove situazioni quotidiane, che noi conosciamo invece molto molto bene, dato che aiutiamo i genitori da più di 20 anni.
Non serve diventare matti ma si può imparare dall’esperienza e dalla conoscenza che abbiamo della fisiologia!
E non siamo solo professionisti ma anche genitori, che ci sono già passati 🙂

index3Mercoledì 27 giugno porta il tuo bambino al laboratorio

“All’aperto!”  laboratorio sensoriale al parco per bimbi da 9 mesi a 4 anni

index2index

.

.

Giocheremo con l’acqua e non solo, in modo divertente e stimolante!

 

A cosa serve un laboratorio sensoriale?
 I sensi inizialmente in ogni bambino esistono come potenzialità alla nascita poi si sviluppano in risposta all’esperienza. Essi sono i canali attraverso i quali riceviamo informazioni sia dal nostro ambiente interno (senso di Sé) che da quello che ci circonda (ambiente esterno).
I bambini costruiscono le loro competenze attraverso la percezione, un processo fisico/emotivo mediante il quale un’informazione sensoriale viene interpretata, accolta oppure respinta. L’efficienza di accogliere o rifiutare tali informazioni è la scelta, la risposta adeguata al bisogno del momento.
c99915e2c5430ddf32df1262969091dc--moby-wrap-instructions-baby-moonIl tuo bambino sta diventando troppo pesante o
'ingombrante' da portare avanti o sul fianco?
Vorresti avere le braccia libere mentre lo porti
 in braccio?
Sai che puoi gestire buona parte delle tue attività
quotidiane portando tuo figlio in modo corretto per
 entrambi, meno stancante per la tua schiena?

Vieni a imparare come portare il tuo piccolo sulla
schiena al prossimo corso PRATICO con Vera Parodi, 
Consulente certificata della Scuola del portare
 ed osteopata cert. ROI.
Quando: martedì 15 maggio 2018 dalle 10,00 alle 13,00
Per chi: mamme e papà con bimbi dai 6/8 mesi in poi.
Costo: 30 euro a persona. Gli accompagnatori (papà, nonni, ecc) pagano solo 20€.
 Come funzionano i corsi pratici sul portare?

A seconda dell’età del tuo bambino, puoi scegliere

tra 3 date diverse, dove imparerai e farai pratica con la

Consulente del Portare le legature più adatte a voi.

Se non hai ancora una fascia, te la prestiamo noi!
I corsi, organizzati in gruppi omogenei a seconda delle età 
dei bambini, hanno lo scopo di trasmettere le tecniche di 
legatura per portare davanti, sul fianco e sulla schiena e 
i principi fondamentali per portare correttamente ed in
sicurezza i propri bambini, nonché di sostenere il percorso
di relazione nel portare attraverso le diverse fasi di 
sviluppo del bambino.

Sarà anche possibile provare diversi supporti per portare 
(fasce lunghe e corte, mei tai, marsupi ergonomici).
Gli incontri si terranno con un minimo di 3 e un massimo
 di 6 partecipanti e sono rivolti sia a genitori che non hanno
 mai portato, sia a genitori che hanno già iniziato a portare e vogliono migliorare o 
rafforzare l’apprendimento dei passaggi e dei dettagli per le legature. 
E’ necessario prenotare entro il 9 maggio.
 

 

 

 

IMG_0155c (FILEminimizer)Mercoledì 24 ottobre porta il tuo bambino al laboratorio

“Tatto e contatto!”

laboratorio sensoriale per bimbi da 1 a 4 anni
 Venite a esplorare e sviluppare i sensi con noi, giocando tutti insieme mercoledì 24 ottobre dalle 17,00!

.

.

Cosa è e a che cosa serve un laboratorio sensoriale?
 I sensi inizialmente in ogni bambino esistono come potenzialità alla nascita poi si sviluppano in risposta all’esperienza. Essi sono i canali attraverso i quali riceviamo informazioni sia dal nostro ambiente interno (senso di Sé) che da quello che ci circonda (ambiente esterno).
I bambini costruiscono le loro competenze attraverso la percezione, un processo fisico/emotivo mediante il quale un’informazione sensoriale viene interpretata, accolta oppure respinta. L’efficienza di accogliere o rifiutare tali informazioni è la scelta, la risposta adeguata al bisogno del momento.

Una disciplina dolce per individuare e risolvere disturbi comuni nella gravidanza, post parto e nei bambini

Il nuovissimo libro sullo svezzamento



Iscriviti alla Newsletter

SEI UN OPERATORE? VUOI RESTARE AGGIORNATO SUI NOSTRI CORSI?

Un regalo per te!

siamo presenti anche:

Condividi questa pagina:

|