SEI NELL'AREA TEMATICA ‘0- 4 ANNI’

Una disciplina dolce per individuare e risolvere disturbi comuni nella gravidanza, post parto e nei bambini

downloadNon vuoi far diventare il pasto a tavola con i bambini un momento di guerra?
Non sai come gestire il rifiuto del cibo da parte di tuo figlio?
Hai avuto disturbi alimentari nella vita e non vuoi che questo accada anche ai tuoi bambini?
Vorresti gestire i pasti con relax e serenità?
Lo svezzamento non sta andando come vorresti o come ti aspettavi?
Vorresti evitare di dare “schifezze” ai tuoi figli ma non ci riesci?

Qui a Latte & Coccole crediamo molto nell’importanza del rapporto con l’alimentazione, fattore primario di salute immediata e futura. Spesso nel confronto con i genitori, vediamo quanta fatica si fa a fare “pulizia” tra miti, credenze, pressioni familiari, storia personale…

Sulla base delle vostre richieste abbiamo quindi organizzato questo incontro per genitori, nonni ed educatori.

L’obiettivo dell’incontro con le famiglie è quello di promuovere una riflessione attiva rispetto ai fattori e processi educativi correlati al cibo ed accrescere la rifiuto cibofiducia in sé come genitori, propositivi, verso i figli ed i loro primi assaggi e oltre.

page-0[1]Doula Caffè……il caffè delle mamme!!

Vieni al nostro spazio per mamme in compagnia di Francesca e Irene, le nostre doula!

Cosa è una doula? Leggilo qui.

Il primo incontro servirà a farci conoscere e presentare la nostra professione di doula e quello che faremo durante questi incontri. Conosceremo le mamme che sono interessate a partecipare ed in base ai loro interessi e preferenze struttureremo ‘Il caffè’.

Sono incontri per le mamme, accolte in un clima comodo e rilassato, tra mamme, per condividere le loro esperienze.

 

Nel Doula caffè proporremo anche dei laboratori e vi metteremo a disposizione una piccola biblioteca di testi selezionati per voi!

Quando: tutti i venerdì dalle 11.00 alle 12.30 – con il tuo bambino/a naturalmente!

Per chi: tutte le mamme e future mamme con i loro bambini

Quanto costa: fino a fine marzo lo spazio è gratuito per tutte le socie di Latte & Coccole.  Dopo vi chiederemo un piccolo contributo mensile per aiutarci a offrirvi una buona merenda. Se non sei ancora socia, puoi fare la tessera annuale versando la quota associativa di 10€ la prima volta che vieni

I sensi inizialmente in ogni bambino esistono come potenzialità alla nascita poi si sviluppano in risposta all’esperienza. Essi sono i canali attraverso i quali riceviamo informazioni sia dal nostro ambiente interno (senso di Sé) che da quello che ci circonda (ambiente esterno).
I bambini costruiscono le loro competenze attraverso la percezione, un processo fisico/emotivo mediante il quale un’informazione sensoriale viene interpretata, accolta oppure respinta. L’efficienza di accogliere o rifiutare tali informazioni è la scelta, la risposta adeguata al bisogno del momento.
Ampliare l’esperienza sensoriale significa aumentare la capacità di sentire, conoscere ed apprendere maggiori informazioni in modo da avere più alternative nella soluzione di circostanze diverse che la vita ci presenta. In pratica ci aiutano a risolvere i piccoli o grandi problemi che ognuno di noi si trova ad affrontare quotidianamente.
Oggi ai bambini vengono proposti tantissimi stimoli, ma non sempre sono tutti adeguati per la loro età o per permettergli di sviluppare i loro sensi nel modo più armonico e efficace. Inoltre spesso si privilegiano soprattutto alcuni sensi e se ne dimenticano del tutto altri altrettanto importanti. L’eccesso di offerta di giochi tecnologici ci fa dimenticare anche molti altri materiali o tipi di stimoli che possiamo offrire ai nostri figli senza dover comperare altri oggetti che si accatastano in casa in spzi sempre più piccoli e inadeguati per i piccoli.
Il laboratorio sui 5 sensi permette ai bambini insieme al/ai genitori di esplorare col gioco ognuno dei 5 sensi, per scoprire cosa possono e sanno fare con ognuno di essi. I giochi che facciamo qua possono darti spunti per giochi o attività per il gioco dei tuoi bambini anche a casa, o fargli fare qua cose che a casa non hai mai auto il coraggio di fargli fare ::).
Ogni senso verrà sperimentato attraverso  tre incontri di una volta a settimana di un’ora ciascuno. Tutto il
ciclo avrà la durata di circa 4 mesi.

Quando si tiene: proseguiamo a giugno il mercoledi dalle 17.10 alle 18.15 – e poi riprenderemo a settembre (iscrizioni aperte)

Quanto costa: tutto il percorso si sviluppa in 15 incontri, 3 incontri per ogni senso.

Prenotazione obbligatoria, corsi a numero chiuso. Prezzo promozionale entro il 28 febbraio!!!! Approfittane!

Per chi si iscrive a un senso (3 incontri): 60 euro

Per chi si iscrive a due sensi (6 incontri): 55 euro x 2

Per chi si iscrive a 3 o 4 sensi (9 o 12 incontri): 50 euro x 3 o 4

Per chi si iscrive a tutto il percorso (15 incontri) 200 euro (invece di 300!)

Se vuoi venire a un solo incontro per prova: 25 euro

Hai due bambini di età diverse? Prezzo speciale per te! Il secondo bambino paga solo 10 euro!

Nella quota di partecipazione è compreso il materiale necessario per ogni singolo laboratorio.

Il laboratorio è su prenotazione e a numero chiuso, chiamaci per info o prenotazione!

images (3)Promuovere la Salute nel periodo Perinatale e nella Primissima Infanzia

 

Questo spazio di Ascolto e Sostegno nasce con l’obiettivo di offrire Centralità alla Persona, che diviene madre e diviene padre, accogliendo le emozioni ed i vissuti di questo caratteristico momento di Vita ed in Relazione con il bambino, e creare così, una continuità di Prevenzione e Supporto dalla gravidanza al post nascita ed in crescita.
Concedersi la possibilità di Raccontarsi, specie per le madri, oggi, è molto importante in quanto troppo spesso nelle grandi città, la donna, in seguito alla Nascita, può vivere lunghi momenti in solitudine, anche con il piccolo, in cui può essere complicato ricevere aiuti pratici o assistenziali di cui la madre ed il piccolo necessitano, oppure subire una sorta di emarginazione sociale e/o lavorativa. In questo contesto, in cui possono emergere timori ed ansie, grandi insicurezze o difficoltà relazionali, parlare ed esprimere alla psicologa le proprie sensazioni, i bisogni ed i cambiamenti, rispetto anche ai nuovi ruoli che la genitorialità comporta, è un modo per Prendersi Cura di sé, essere sostenuti, non giudicarsi, imparare ad Auto Aiutarsi ed Ascoltarsi perché si ripristini Benessere per sé e per il piccolo. Il tutto in uno Spazio Personale Dedicato, di incontri e colloqui.

Perché “Ascoltiamoci” – Spazio alla mamma?
Woman having a conversation with her therapist on couch in office

Perché, solitamente, non siamo abituati ad ascoltare e riconoscere i segnali del nostro corpo e le emozioni annesse (ad esempio, una eccessiva stanchezza, tensioni fisiche, inappetenza …) rendendo più difficile così la comprensione dei segnali del bambino, dei suoi richiami e bisogni, fisiologici e prettamente affettivi-relazionali.

Perché anche il pianto di un bambino può allarmare o stancare eccessivamente i genitori, specialmente alle prime armi, ma è possibile imparare a leggere la situazione del momento, Stare con ciò che riporta il bambino e modificare le proprie reazioni, per riportare la Calma ed il buon Contatto tra madre e bambino.

Perché è uno scambio di ascolto e dialogo in cui il mettersi in Contatto con se stessi è il primo passo per prevenire disagi, contenere ansie, sensazioni di panico e favorire la Salute anche nella Relazione.

Il lavoro psicologico, infatti, non fornisce “soluzioni”, bensì, un Ascolto Attivo e funzionale, counselling, ridefinizione di una o più problematiche particolari di questo momento, il sostegno psicologico anche per esperienze dolorose, il rafforzamento della propria capacità di cura, accudimento e risoluzione, educazione e formazione ove necessario per la mamma e/od il papà. Allo stesso tempo, con il sostegno della psicologa, è possibile creare un ponte con una rete professionale e sociale adeguata alle persone coinvolte ed alle esperienze riportate e valutare interventi di home visiting.

.
Ti Accolgo:
⦁ dal Desiderio di Maternità e Paternità
⦁ dalla Gravidanza al Puerperio
⦁ oltre il primo anno di vita del bambino
⦁ nella gestione di un fratellino o sorellina in arrivo
⦁ per Genitori Adolescenti.

Quando: Martedì su appuntamento.

Come contattare lo Sportello Ascoltiamoci: puoi contattarci a Latte & Coccole o direttamente la dott.ssa al 3351907908.

Quanto costa: tariffa colloquio 50,00 euro. Detraibile come spesa sanitaria.

                                                                                                                                                          *
REFERENTE DEL SERVIZIO

Sono la dott.ssa Giulia Petrangeli, anche io mamma e psicologa evolutiva ad approccio corporeo integrato. Sono esperta nell’ambito della Maternità e Nascita, Genitorialità e Psicologia del Comportamento Alimentare. Appartengo alla Rete dei Psicologi Perinatali e Consulenti per il Comportamento Alimentare dell’Ordine del Lazio. Attualmente sono formatrice in ambito psico educativo e socio sanitario, dopo aver lavorato per diversi anni negli asili nido, prima come educatrice e successivamente come consulente.

Happy mother and daughter with her babysitter

Aspetti il tuo primo figlio e non hai nessuna esperienza? La maternità ti fa sentire in ansia? Non hai alcun aiuto in casa? Le giornate col bambino sono molto impegnative?

Fatti aiutare dalle nostre doula!

COS’È LA DOULA

La DOULA è una figura professionale che si occupa del sostegno emotivo e del benessere della donna e della famiglia dalla gravidanza fino al primo anno di vita del bambino. Ricca di esperienza e capacità empatica, si prende cura della madre e del nucleo familiare offrendo aiuto e sostegno.

Doula Francesca e Doula Irene accompagnano la donna in questo delicato percorso nel divenire madre, offrendo ascolto sui dubbi e preoccupazioni che si hanno durante la gravidanza e il parto, e un aiuto pratico nel periodo dopo il parto.

Il post partum può essere davvero impegnativo per la mamma anche perché spesso si ritrova sola: una persona di sostegno come la doula può, con la sua presenza non giudicante, accogliere e prendersi cura della neo-mamma che spesso sente il bisogno di parlare a una persona rasserenante e capace delle sue paure e delle preoccupazioni riguardo al neonato.

Può accompagnare la mamma a fare una passeggiata, preparare un tè o un pasto caldo oppure può occuparsi del bambino intanto che la mamma si fa una doccia o dorme un po’: tutto questo aiuta le mamme a non sentirsi sole e ad affrontare le giornate con maggiore serenità e sicurezza.

Un buon modo di definire l’attività della doula è che “fa da madre alla madre”.

PERCHE’ UNA DOULAdoula.jpg

Una mamma al primo figlio che si affaccia ad un mondo tutto nuovo, una mamma al terzo figlio che pur essendoci già passata sta comunque vivendo una storia a sé (ogni gravidanza è diversa), una mamma che ha già avuto un cesareo e si prepara ad un parto naturale VBAC, una mamma che ha scelto il cesareo programmato ma desidera viverlo con serenità e consapevolezza, una mamma che torna a casa dopo un parto difficile e ha bisogno di riprendersi per accudire il suo bambino, una mamma che torna a casa dopo un parto gemellare e decide di allattare entrambi i suoi bambini ma avrebbe bisogno di un supporto, una mamma che sente di avere difficoltà nell’allattamento, una mamma che semplicemente è “stanca” e ha bisogno di “nutrirsi per nutrire il suo bambino”…

didymos-blogIl tuo bambino vuole stare sempre in braccio?

Da quando il tuo bambino è nato non riesci più a fare niente in casa?

Ti fa male la schiena o le braccia?

Vorresti uscire senza dover montare carrozzine spaziali o fare il percorso ad ostacoli tra marciapiedi occupati e scivoli impraticabili?

Voler stare in braccio non è un vizio, ma una 43b111ee17cc2f773a1bc5c65a57c94c_0_2_570x570_fe7d3necessità e un bisogno imprescindibile di ogni neonato e bambino piccolo, che dipende dalle nostre caratteristiche di specie.
Se quindi è normale tenerli addosso per diverse volte e tempo nell’arco di ogni giornata, possiamo organizzarci per renderlo più semplice, pratico e meno faticoso.

Tutte le culture tradizionali hanno avuto sempre i loro modi per “portare” i bambini, ma noi Occidentali non ne siamo capaci… come fare allora?
Vieni a questo corso PRATICO che in tre ore ti farà provare e riprovare concretamente legature e supporti in modo da imparare e diventare pratica nel portare il tuo bimbo/a.
Il corso è aperto a neomamme, papà e chiunque voglia imparare a portare in sicurezza ed ergonomia i bambini,  sia a genitori che non hanno mai portato, sia a genitori che hanno già iniziato a portare e vogliono migliorare o rafforzare l’apprendimento dei passaggi e dei dettagli per le legature.

Se ancora devi partorire, puoi venire anche tu, ti daremo un bambolotto!
Se non hai una fascia, non devi comperarla prima. Abbiamo una vasta gamma di supporti di vario genere proprio per farteli provare così poi potrai fare un acquisto consapevole.

Il corso è tenuto da Vera Parodi Consulente del portare certificata dalla Scuola del Portare e osteopata Roi.

Quando: più o meno ogni 3 mesi. Il prossimo corso si tiene lunedì 16 aprile dalle 10,00 alle 13,00

Costo: Il corso si tiene con un minimo di 3 mamme e un massimo di 6. Facciamo un corso di gruppo per suddividere la spesa.  30 euro a mamma; il papà o altro accompagnatore che vuole partecipare paga solo 10 euro in più!

I corsi sono riservati ai soci. Se non sei ancora associata, contattaci!

E’ necessario prenotare entro il 10 aprile e versare 15€ di acconto, in sede o via bonifico bancario. L’IBAN è qui. Per info ulteriori scrivici!

I corsi, organizzati in gruppi omogenei a seconda delle età dei bambini, hanno lo scopo di trasmettere le tecniche di legatura per portare davanti, sul fianco e sulla schiena e i principi fondamentali per portare correttamente ed in sicurezza i propri bambini, nonché di sostenere il percorso di relazione nel portare attraverso le diverse fasi di sviluppo del bambino.

Sarà possibile provare diversi supporti per portare (fasce lunghe e corte, mei tai, marsupi ergonomici).

14678095_10153754973321036_2097399042_o• Sei una mamma che ha fatto già un corso di formazione per peer?
• Vuoi riprendere e affinare la tua formazione?
• Sei peer da un po’ di tempo e senti il bisogno di confrontarti sull’esperienza fatta e di aggiornarti?
• Vuoi condividere la tua esperienza di sostegno, e discutere dubbi e difficoltà incontrate?

*

In questo corso – come nei moduli successivi – riprendiamo e consolidiamo i contenuti formativi del corso di primo livello.

Inoltre, partendo dall’esperienza concreta accumulata nel vostro aiuto pratico alle mamme, ci confrontiamo e affiniamo l’efficacia degli approcci utilizzati.

I bambini sono i benvenuti!

Corso teorico ed esperenziale a numero chiuso.

MODULO 1

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Allattamento a richiesta

  • Gli interferenti dell’allattamento

  • Comunicazione e sostegno efficace

  • Creare e mantenere una rete di sostegno nel territorio

  • La propria storia personale: limite o risorsa?

Formatori: i corsi sono tenuti da Martina Carabetta, IBCLC dal 2002, fondatrice di Latte & Coccole, membro del RIFAM-Rete Italiana Formatori sull’Allattamento al Seno, blogger e scrittrice – e da Antonella Sagone, IBCLC dal 1998, psicologa, scrittrice, formatrice, membro del RIFAM e del Gruppo di Lavoro sulla Salute perinatale dell’Ordine degli Psicologi del Lazio.

Dove si tiene il corso: Latte &  Coccole si trova a Roma, via Luigi Lodi 76

Quando: sabato 17 febbraio 2018 dalle 9,00 alle 18,00

Requisiti: aver effettuato, da almeno 6 mesi, un corso di base per mamme di sostegno o peer, presso Latte & Coccole o altri organizzatori.

Quota di partecipazione e modalità di iscrizione: ogni modulo 125 euro. Per iscriversi invia richiesta a info@latteecoccole.it entro e non oltre il 28 gennaio allegando foto dell’attestato di partecipazione al corso 1° livello.  Entro il 5 febbraio invia l’acconto (non rimborsabile in caso di cancellazione) di 55 euro. Saldo entro il 15 febbraio.

Corso a numero chiuso – Per info: info@latteecoccole.it

I corsi sono riservati ai soci di Latte & Coccole: se non sei socia, scrivici a info@latteecoccole.it

IMG-20171123-WA0072Dal successo avuto con le lezioni concerto e i laboratori motori e sensoriali, abbiamo pensato di mettere insieme le esperienze e vedere cosa ne uscisse fuori… il laboratorio del 18 novembre è stato sperimentale e come è andato?

Meravigliosamente! Il risultato ci ha entusiasmati!!!

E voi? Volete venire a provare anche voi? Lo ripetiamo sabato 16 dicembre!

 

Venite con i vostri bambini a scoprire questo nuovo laboratorio innovativo!

Faremo un’esperienza meravigliosa dove luce e musica danzeranno insieme, e insieme anche a voi!

Il laboratorio sarà condotto da Daniele Montanari, musicista e insegnante di Musicainfasce®  AIGAM, e Roberta Bassani,  danza-movimento terapeuta e educatore del movimento in età evolutiva (IDME – Approccio BMC)

Quando: sabato 16 dicembre dalle 16.30 alle 17.45

Per chi: genitori e bambini da 1 a 5 anni

Quanto costa: un genitore e un bambino pagano 20 euro; ogni genitore o bambino in più viene altre 7 euro a testa. Merenda per grandi e piccoli compresa!

Attenzione: il laboratorio è a numero chiuso.  La prenotazione è obbligatoria entro il 10 dicembre.

I laboratori sono riservati ai soci. Se non sei ancora associata, puoi farlo quando vieni. La quota associativa viene 10 euro e vale fino alla fine dell’anno per tutte le attività gratis o a pagamento.

Per info scriveteci o chiamateci!

download (1)Quando nasce un bambino, spesso non sappiamo bene cosa è in grado di fare e come passare il tempo con lui. Veniamo da alcune generazioni in cui si è creduto che il neonato fosse totalmente incapace e incompetente, mentre l’esperienza e l’osservazione di molti genitori e studiosi attenti diceva ben altro. Poi la Scienza ha iniziato a strabiliarci scoprendo cosa davvero sanno e possono fare i nostri bimbi appena nati e nelle settimane successive…
Sapere quali sono le competenze del neonato, cosa possiamo aspettarci da lui in base alla sua maturazione psicomotoria, conoscere quali sono le tappe naturali dello sviluppo che dalla posizione fetale lo porterà al camminare, arrampicarsi, correre, è fondamentale per vivere con serenità e piacere il tempo col proprio bambino.

L’esperienza di movimento di un bambino inizia molto prima di quanto si crede: già al concepimento, nell’incontro delle cellule di mamma e papà, una vera e propria danza dell’accoppiamento avviene, e da lì in poi il movimento non ci abbandona mai, poiché sottende la continua e progressiva crescita del bambino.
Il corpo della mamma, in continua trasformazione e movimento, è il contenitore che fa l’imprinting del movimento e dello spazio al bambino. Il bambino, a sua volta, stabilisce una relazione con il fluido che lo circonda, le parete uterine e il cordone ombelicale, e si muove di conseguenza.
Quando nascita avviene, la terra, la gravità e il contatto con l’aria sono grandi novità e hanno bisogno di tempo per essere assimilate.
Per i primi tre mesi il bambino manifesta naturalmente i suoi bisogni fisiologici. La chiave allora è comfort, sopravvivenza e bonding.

I genitori spesso allora si chiedono se quello che il bambino sta facendo è “normale”, se possono aiutarlo nella crescita psicomotoria, dove tenerlo durante il giorno, come organizzare la giornata mentre si svolgono le attività quotidiane, quali giochi comperargli, come intrattenerlo, perché il cuginetto sta già facendo una cosa che lui/lei non fa o viceversa… 

Iscriviti alla Newsletter

SEI UN OPERATORE? VUOI RESTARE AGGIORNATO SUI NOSTRI CORSI?

Un regalo per te!

siamo presenti anche:

Condividi questa pagina:

|