SEI NELL'AREA TEMATICA ‘INFO SUI CORSI’

 

sonno2Perché mio figlio ha risvegli notturni?
Un neonato può “imparare” a dormire tutta la notte?

Perché vuole sempre il seno? Non deve distinguere tra cibo e sonno?

Esiste un metodo valido per tutti?
Come addormentare i bimbi piccoli?
E come comportarsi quando si svegliano di notte?
Meglio farli dormire nella propria stanza o vicino ai genitori?

Queste sono alcune domande che si pongono i genitori insonni dopo la nascita di un figlio. Del sonno neonatale si parla poco durante la gravidanza e tanto dopo la nascita nel tentativo, da parte dei neogenitori, di trovare un modo efficace per far dormire di più i figli e tutta la famiglia!

Ne parleremo all’INCONTRO TEMATICO IN SEDE E SU ZOOM PER FUTURI E NEOGENITORI

Durante l’incontro parleremo delle caratteristiche fisiologiche del sonno neonatale e infantile, potremo rispondere insieme a queste e tutte le tue altre domande sul sonno e sull’addormentamento dei bambini piccoli.

Quando: lunedì 9 novembre dalle 18.00 alle 19.30

Per chi: genitori e futuri genitori.   I bambini sono i benvenuti!

breastfeedingContributo richiesto: l’incontro costa 15 euro (se venite in sede in coppia il papà è gratis).

Prossimi temi:   –   COVID, ANSIA E STRESSI NEI BAMBINI – STO CRESCENDO UN FIGLIO “MAMMONE”? ATTACCAMENTO E INDIPENDENZA  –   IL CONCETTO DEL CONTINUUM (esplorazione e pericoli)     –     VIZI E CAPRICCI  –    QUANTO E’ DIFFICILE ESSERE MAMMA – ALLATTAMENTO E RIENTRO A LAVORO – SVEZZAMENTO: QUANDO INIZIARE? – SMETTERE DI ALLATTARE –

… e molti altri ancora! Resta aggiornata con la nostra newsletter!

Per maggiori info su conduttori degli incontri, date e modalità di iscrizione, scrivici!

 

Prenotati mandando una mail a info@latteecoccole.it .

 

L’incontro è a numero chiuso e su prenotazione – riservato ai soci di Latte & Coccole ass. culturale.

Se non sei ancora socio puoi fare la tessera annuale (10 euro) arrivando 10 minuti prima.

 

homemade-instrument-4Martedì 19 novembre porta il tuo bambino al laboratorio

“Tocca e suona!”

Laboratorio sensoriale su tatto e udito per bimbi da 1 a 4 anni
Venite a esplorare e sviluppare i sensi con noi, giocando tutti insieme dalle 17,00!

.

Cosa è e a che cosa serve un laboratorio sensoriale?

 I sensi inizialmente, alla nascita, esistono in ogni bambino  come potenzialità,  poi si sviluppano in risposta all’esperienza.
Essi sono i canali attraverso i quali riceviamo informazioni sia dal nostro ambiente interno (senso di Sé) che da quello che ci circonda (ambiente esterno).
I bambini costruiscono le loro competenze attraverso la percezione, un processo fisico/emotivo mediante il quale un’informazione sensoriale viene interpretata, accolta, oppure respinta. L’efficienza nell’accogliere o rifiutare tali informazioni è la scelta, la risposta adeguata al bisogno del momento.
13966480422_4857ee060a_o-820x500Perché mio figlio vuole sempre stare in braccio?
Mi dicono tutti che lo sto abituando male, gli sto provocando danni?
Ma come faccio se piange??
Ha già “imparato” i vizi?
Non è troppo attaccato a me?
Quando diventano un po’ indipendenti?
Se lo allatto ogni volta che richiede, gli sto dando cattive abitudini?
Si staccherà mai da me?

Queste sono alcune domande che si pongono i neogenitori dopo la nascita di un figlio. O se non se le pongono loro, è il resto del mondo intorno che li sollecita a farsele! ma cosa possiamo davvero aspettarci da un lattante o un bambino comunque molto piccolo? Come mai tutti protestano quando non stanno in braccio? Sei tu che stai sbagliando qualcosa?? Ti resterà appiccicato davvero alla gonna fino alla maggiore età come ti avvisano amici e parenti?

In questo incontro parleremo delle caratteristiche fisiologiche dell’essere umano e di cosa dice la teoria dell’attaccamento. Scopriremo cosa dicono le ricerche che hanno studiato l’infanzia, chi sono i bambini (e non solo loro) “indipendenti ed autonomi” e quelli che non lo sono diventati.

Quando: mercoledì 6 novembre 2019 dalle 10.30 alle 12:15

danza insieme 2danza insiemeA PICCOLI PASSI

Laboratorio di educazione al movimento e alla danza  con mamma e papà

 

Per genitori e bimbi 13 mesi-4 anni

 

A Piccoli Passi è un  laboratorio a sostegno dello sviluppo dell’espressione del Movimento dell’integrazione sensoriale del bambino da 13 mesi a 3 anni.

In questa fase dello sviluppo psicomotorio i bambini  hanno un grandissimo bisogno di muoversi e scoprire come usare al meglio e in tutte le sue potenzialità la stazione eretta conquistata quando si sono lasciati e hanno iniziato a muovere i primi passi. Spesso non vengono messi nelle condizioni di muoversi come meglio vorrebbero o l’ambiente non è idoneo a farlo.
Ecco quindi che in questo spazio dedicato a loro potranno sviluppare in modo divertente e armonico, con la conduzione della nostra espertissima Roberta, il loro “argento vivo”, in modo da usare al meglio il loro corpo, le loro nuove capacità motore, canalizzare la loro energia, trovare giochi nuovi a costo zero.

Il laboratorio è condotto da Roberta Bassani,  danza-movimento terapeuta, insegnante di massaggio infantile AIMI e educatore del movimento in età evolutiva (IDME – Approccio BMC)

Corso di formazione Latte & Coccole per Mamme di sostegno ©

· Sei una mamma e stai allattando o hai allattato al seno?

· Amici e parenti ti chiedono consigli sull’allattamento?

· Credi nella forza della solidarietà femminile e dell’aiuto da mamma a mamma?

· Ti interessa un’esperienza formativa che ti permetta di approfondire le tue conoscenze nell’ambito dell’allattamento, e ti fornisca gli strumenti per condividere queste conoscenze e la tua personale esperienza di madre con altre mamme che allattano?

Se hai risposto sì a queste domande,
il Corso di formazione L&C per Mamme di sostegno © potrebbe fare per te.

Che cos’è una Mamma di sostegno (peer)?

La Mamma di sostegno in allattamento materno è una mamma con esperienza personale di allattamento che desidera avere informazioni corrette e aiutare altre donne nella normale gestione dell’allattamento, e ha frequentato un corso di formazione specifica per informarsi, affiancare e sostenere altre mamme nella quotidianità dell’allattamento al seno. La Mamma di sostegno ricrea quel tessuto sociale femminile per il quale allattare era la norma, che abbiamo perso nel secolo scorso.

La sua opera è del tutto volontaria e gratuita, e si svolge “da pari a pari”, da cui viene il termine “peer“, da mamma a mamma.

La Mamma di sostegno offre empatia e supporto alle madri attraverso:

svezzamento3

Stai per affrontare le prime pappe? Devi svezzare ora  e non sai da che parte iniziare?
Vieni al nostro
MINICORSO TEORICO E PRATICO PER AFFRONTARE SERENAMENTE L’INTRODUZIONE DEI CIBI SOLIDI E SVEZZARE IL PUPO CON I CIBI DELLA FAMIGLIA

– Quando è il momento migliore per introdurre i cibi solidi?

– Come posso svezzare il mio bambino a seconda della stagione?

– Sarà una cosa così drammatica come mi hanno raccontato?

– Come semplificarmi la vita?

– Devo per forza preparare brodi vegetali e usare pappine e omogeneizzati?

– Come usare i cibi della famiglia e non dover moltiplicare il tempo in cucina?

– Come preparare pietanze che vadano bene sia per figli più piccoli che quelli più grandi?

A tutte queste domande potete trovare risposta in questo minicorso teorico (e pratico, per i bimbi di 6 mesi o più) sull’introduzione dei cibi solidi.
Inoltre questo corso è utile alle mamme (e papà, zie e nonne…), che:

– stanno per approcciarsi all’introduzione dei cibi solidi e vogliono affrontarla senza ansie o complicazioni inutili
– vogliono dare un’impostazione serena e sana al rapporto col cibo ai loro figli
– hanno già iniziato lo svezzamento senza molto successo e non sanno come affrontare e risolvere i rifiuti del bambino
– hanno iniziato lo svezzamento con brodi e pappe e vorrebbero cambiare strategia
– vogliono saperne di più sullo svezzamento coi cibi della famiglia (anche detto autosvezzamento)
– hanno un bambino anche più grandicello che rifiuta il cibo se non è omogeneizzato o passato

Per i bimbi di 6 mesi se volete che sperimentino praticamente i cibi solidi, vestiteli con un body semplice senza colletti o pizzi, e portate un grande bavaglino e un asciugamano.

Il corso è condotto da Martina Carabetta, IBCLC e autrice del libro Svezzamento Senza Stress, mamma di due ragazzi svezzati senza stress, e conduttrice di corsi sullo svezzamento da più di 20 anni.

Il corso si ripete circa ogni mese. A luglio ed agosto il corso non si tiene!

Prossimi corsi: giovedì 19 settembre dalle 12.30 alle 16.30.  

Il successivo sarà mercoledì 30 ottobre dalle 12.30 alle 16.30.

Attenzione: le date e orari sono suscettibili di variazione e il corso viene attivato con un minimo di 4 adesioni. Dovete prenotare entro una settimana prima via mail, telefono o FB e chiedere conferma di data e orario. Corsi a numero chiuso.

Orario: il corso dura 4 ore, dalle 12.00 o dalle 12.30 alle 16.30 circa (guarda la data confermata che ti interessa)

Costo: 40,00 €  (bambino più un accompagnatore, gli altri accompagnatori sono i benvenuti e pagano solo 15 € come contributo pranzo) . Per prenotare inviateci una mail! Hai già frequentato il corso e vuoi tornare? Paghi solo 15 €

Per ricevere info o prenotarti per la prossima data, compila il form qui sotto. Ti contatteremo via mail per darti tutte le info e rispondere alle tue domande.






I corsi sono riservati ai soci. Se non sei ancora socia, contattaci!

We respect your email privacy

Cosa dicono di questo corso le mamme:

– Sono tornata a casa molto rasserenata! Mi avevano raccontato storie terrificanti di bambini in lacrime e mamme all’inseguimento col cucchiaio colmo, noi non lo faremo! Maria Chiara mamma di Elisa

– Molto interessante, semplice e chiaro, esaustivo.   Elena mamma di Paolo

– Mi è piaciuto molto l’approccio naturale e rispettoso dei segnali del bambino!   Anna mamma di Giacomo

mom support

Sei una Mamma di Sostegno /  peer counselor ?

Vuoi riprendere e perfezionare la tua formazione?

Hai sentito parlare di “corsi secondo livello”?

Sei peer da un po’ di tempo e senti il bisogno di confrontarti e sull’esperienza fatta e di aggiornarti?

°

La nostra offerta formativa di approfondimento e aggiornamento per volontarie peer prevede un ciclo di giornate di formazione e aggiornamento, che si terranno a Roma presso la sede di Latte & Coccole, o ovunque in Italia si formi un gruppo di peer di almeno 15+ persone. Potresti aver sentito parlare di “corsi secondo livello”: questa definizione è errata perché non esiste un “secondo livello” per peer, ma per chi si dedica all’aiuto alle mamme è utile o opportuno fare periodiche verifiche e approfondire le proprie abilità soprattutto relazionali. Per questo motivo non chiamiamo i nostri moduli “secondo livello” ma “aggiornamento e approfondimento”.

Le giornate sono personalizzabili ed adattabili a seconda delle esigenze di gruppi omogenei di volontarie o per associazioni /organizzazioni proponenti.

 

I moduli di aggiornamento, di una giornata ciascuno, possono essere effettuati separatamente o accorpati insieme, e personalizzati a seconda delle esigenze di formazione e organizzative del gruppo di mamme interessate. I corsi si tengono presso la sede di Roma o in qualsiasi altra località ove si sia formato un gruppo di mamme di numero sufficiente (di solito 15/20 mamme, massimo 25)

 

Costo di ogni modulo 125 euro; se si organizzano 2 giornate consecutive (2 moduli), 200 invece che 250. I corsi sono riservati ai soci di Latte & Coccole: se non sei socia, scrivici!

 

Per info: info@latteecoccole.it Corso numero chiuso www.latteecoccole.it

 

PROGRAMMA DEI MODULI

 

MODULO 1

Introduzione del corso

L’allattamento a richiesta: cosa significa davvero

La comunicazione e sostegno efficace: il linguaggio del corpo

Situazioni di gruppo: creare e mantenere una rete di sostegno nel territorio

La propria storia personale: limite o risorsa?

 

 

MODULO 2

introduzione del corso
Accrescimento, tabelle ecc: come sostenere correttamente la mamma preoccupata del peso.
Comunicazione e sostegno efficace: fare da specchio
Situazioni di gruppo: quando una mamma del gruppo è anche una professionista
Il ruolo di mamma di sostegno: come conciliarlo con altri ruoli lavorativi evitando il conflitto di interessi

 

MODULO 3

Introduzione del corso

Promozione e protezione dell’allattamento: quasi sono le normative, codice OMS/UNICEF

I 4 passi della Comunicazione Non Violenta: un approccio non giudicante

Modelli di conduzione e interazione di gruppo

Come relazionarsi con le altre figure di sostegno professionali e non del territorio

 

 

MODULO 4

Introduzione del corso
Smettere di allattare
Comunicazione e sostegno efficace: il sostegno telefonico
Gestire un gruppo numeroso e caotico
Responsabilità ed empowerment nella relazione di aiuto

 

MODULO 5

Introduzione del corso

Segni che indicano che una poppata funziona

Comunicazione e sostegno efficace: sostegno on line e nei social

Situazioni di gruppo: quando una partecipante ci mette in difficoltà

Essere un punto di riferimento e un modello

 

MODULO 6

Introduzione del corso
I normali ritmi del bambino allattato al seno
Comunicazione e sostegno efficace: coltivare l’empatia
Situazioni di gruppo: incoraggiare la partecipazione agli incontri
Come tenere separato il ruolo di MdS dalle altre cause che ci stanno a cuore

 

MODULO 7

Introduzione del corso

Sostenere la mamma di un bambino che piange molto

Comunicazione e sostegno efficace: Il rischio dei consigli

Situazioni di gruppo: coltivare il potenziale delle future MdS

Conciliare volontariato e famiglia

 

MODULO 8

Introduzione del corso
Gli interferenti dell’allattamento al seno
Comunicazione e sostegno efficace: l’arte di fare domande
Situazioni di gruppo: creare il gruppo da zero
Empowerment e responsabilità

 

MODULO 9

Introduzione del corso

Introduzione dei cibi solidi

Ascolto attivo: lavori di gruppo

Ascolto attivo: esercitazione esperenziale e discussione di gruppo

Situazioni impegnative: l’allattamento dei gemelli

 

MODULO 10

Introduzione del corso
Casi difficili: Esempi e condivisioni
Comunicazione e sostegno efficace: Evitare i giudizi (anche quelli verso se stessi!)
Agire nella propria cerchia familiare

 

MODULO 11

Introduzione del corso

Sostenere la mamma del bambino che “non dorme”

Comunicazione e sostegno efficace: Quando la storia di una mamma ci coinvolge troppo

Situazioni di gruppo: quando in un gruppo ci sono più MdS

Come essere di vero sostegno alla mamma

 

CORSI ONLINE  –  EMERGENZA COVID-19

QUESTI CORSI SONO TENUTI ONLINE SU PIATTAFORMA ZOOM O EQUIVALENTE

 

MODULO 14 / PARTE I    –     GIO  18  GIUGNO 2020
Come l’allattamento protegge il bambino e la madre

·       Le fantastiche proprietà del latte umano

·       L’allattamento: un percorso di salute

·       L’allattamento come risorsa biologica in tempi di crisi sanitaria (COVID ecc)

 

MODULO 14 / PARTE II    –      GIO  25  GIUGNO 2020
Comunicazione e sostegno efficaci:

·       Sostenere le mamme all’epoca del COVID

·       Contatto e distanza: i nostri vissuti nella relazione di aiuto

 

MODULO 14 / PARTE III   –      GIO  2 LUGLIO 2020
Situazioni di gruppo:

·       Aiutare le mamme a distanza: gruppi virtuali e sostegno telefonico: quarantena
COVID   e nuove tecnologie

·       Simulazioni e pratica

toddler-weaningStai allattando da più di un anno?

Sei alle prese con un bambino che cammina e chiede il seno dovunque?

Tutti ti dicono che non è normale allattare ancora e che dovresti smettere con questa cattiva abitudine?

Ti stai chiedendo se non sia arrivato il momento di smettere o dare dei limiti?

Il latte gli serve davvero o è ormai diventato “acqua”?

 

Allattare un bambino dopo l’anno è un’esperienza totalmente diversa dal dare il seno a un lattante di 3 o 6 mesi. E se già nei primi mesi in genere le mamme non hanno molti esempi o modelli di riferimento su cui basarsi per avere una sorta di “guida” per orientarsi, dopo l’anno c’è il buio più totale!

Per non parlare della stigmatizzazione sociale per cui si viene additate come matte scatenate che stanno facendo danni psicofisici permanenti!

E’ abbastanza raro trovare altre donne che allattano come te un bimbo grandicello, per cui è molto facile sentirsi mosche bianche e farsi prendere da mille dubbi o paure…

In questo incontro faremo chiarezza su miti e credenze sull’allattamento dopo l’anno, incluso:

  • diventerà mammone e appiccicato a me?
  • sarà più difficile l’inserimento al nido?
  • posso fare cure mediche o indagini diagnostiche?
  • posso iniziare una nuova gravidanza?
  • sarà più difficile togliergli il seno?
  • come mettere limiti alle poppate in alcune situazioni?
  • per smettere di allattare dovrò fare la valigia per tre giorni o mettere il peperoncino sui capezzoli?

 

famiglia

Mamma, Papà, da quando siete genitori, non avete un attimo per parlare della nuova vita a tre?

L’ arrivo del bimbo/a ha destabilizzato i vostri equilibri e faticate nel ritrovare la calma anche verso l’altro? O qualcosa non è proprio come ve lo aspettavate?

Vi trovate spesso a essere frustrati o arrabbiati l’uno con l’altro?

Vorreste trovare un terreno comune per l’educazione dei figli?

 

Fermiamo il Tempo, in uno Spazio a voi genitori dedicato per poter condividere in totale libertà ed in un piccolo gruppo, qualsiasi cambiamento che la nascita di un figlio può generare.

 

 Se una società vuole veramente proteggere i suoi bambini

deve cominciare ad occuparsi dei Genitori

John Bowlby

 

Nel primo anno di vita di una Coppia genitoriale accadono davvero molte cose, in cui gli eventi, dalla gravidanza, nascita e puerperio si susseguono ad una “velocità” tale che non consentono di fermarsi ed elaborare dei momenti particolarmente significativi, sia per la neo mamma che per il neo papà.

IMG_0122c (FILEminimizer)Tutti i martedì  dalle 16,00 alle 17,00 CRESCIAMO INSIEME ANCHE PER BIMBI PIÙ GRANDICELLI!

Cosa gli faccio fare tutto il santo giorno?
Cosa può fare per le sue capacità ed età?
Ancora non gattona/non cammina: è un problema?
Gli sto dando gli “stimoli giusti”?
Con quali giocattoli farlo/a giocare?
 

L’attività principale di un bambino è quella di sperimentare se stesso ed esplorare il mondo che lo circonda. Il proprio modo di sentire, conoscere lo spazio, le sue capacità motorie e di relazione si esprimono attraverso l’arte del gioco e del movimento, strumenti questi che facilitano i naturali processi evolutivi e di apprendimento del bambino. E’ importante che in questa prima fascia di età ciò avvenga sulla base delle sue capacità correlate all’età e punto dello sviluppo psicomotorio e con la presenza del genitore che rassicura e rinforza ogni sua scoperta.

Il nuovissimo libro sullo svezzamento



Iscriviti alla Newsletter

SEI UN OPERATORE? VUOI RESTARE AGGIORNATO SUI NOSTRI CORSI?

Un regalo per te!

Calendario attività ed eventi


« Novembre 2020 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

siamo presenti anche:

Condividi questa pagina:

|